Champagne: crollo delle vendite nel 2020

2021-02-10T08:58:55+02:0010 Febbraio 2021 - 08:58|Categorie: Vini|Tag: , , , , |

Épernay (Francia) – Ammontano a 245 milioni le bottiglie di champagne vendute nel 2020. Con un calo del 18% rispetto al 2019 e una perdita di un miliardo di euro in termini di fatturato, per un totale di 4 miliardi di euro. A riferirlo il Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne (Civc). Che fa sapere che “la chiusura dei principali luoghi per il consumo e la vendita e la cancellazione di molti eventi hanno messo il settore sotto pressione”. Il Comitato aggiunge che, così come il mercato francese, anche i tre principali importatori del noto vino francese hanno registrato importanti perdite lo scorso anno: -20% per Usa e Uk (al pari della Francia) e -28% in Giappone. In negativo anche Belgio (-5%), Germania (-15%) e Svizzera (-9%), seppur con cifre meno significative. Al contrario, il mercato australiano ha messo a punto una crescita del 14%. “Di fronte a una crisi senza precedenti”, spiega Maxime Toubart, co-presidente del Comité, “il nostro comparto ha dimostrato la sua resilienza”. Grazie anche, si legge in una nota, a “sagge decisioni prese dai vigneron e dalle maison di Champagne sui raccolti”. Come quella di regolare i volumi di raccolta delle uve, confermata di recente dall’organizzazione.

Torna in cima