Chiesti un anno e sei mesi di reclusione per Caprotti

2016-02-11T13:01:52+01:0011 Febbraio 2016 - 13:00|Categorie: Retail|Tag: , , , , |

Milano – Il pm di Milano, Gaetano Ruta, ha chiesto una condanna a un anno e sei mesi per Bernardo Caprotti (nella foto). Secondo gli inquirenti, il patron di Esselunga avrebbe contribuito economicamente all’avvio di una campagna diffamatoria ai danni di Coop, assumendo i titolari di un’agenzia privata, che avrebbero (prima dell’assunzione) registrato illecitamente un dirigente della catena. I cd-rom con le intercettazioni, invece, sarebbero stati utilizzati dal giornalista Gianluigi Nuzzi e dal direttore di Libero, Maurizio Belpietro, per pubblicare articoli denigratori nei confronti di Coop. Anche per loro il pm ha chiesto una condanna a un anno e sei mesi. La prossima udienza del processo si terrà il prossimo 15 marzo, quando potrebbe arrivare la sentenza.

 

Torna in cima