CitizenM, in arrivo in Italia il ‘lusso accessibile’?

Amsterdam (Paesi Bassi) – Nel 2020, potrebbe sbarcare anche in Italia CitizenM. Lo rivela Il Sole 24 Ore, che spiega che la catena alberghiera, che al momento conta 20 strutture nelle principali capitali europee, è impegnata in una rapida fase di espansione. La catena, fondata nel 2008 da Rattan Chadha, si propone di rivoluzionare la fascia del ‘lusso accessibile’. CitizenM, infatti, si rivolge principalmente a una clientela business: utenti che amano la tecnologia e vogliono svolgere la maggior parte delle operazioni in autonomia. Per questo motivo, nelle strutture CitizenM, non ci sono reception né front office e ristoranti, piuttosto, nella lounge ci sono chioschi per effettuare check-in e check-out in pochi secondi. Le camere, inoltre, dal design moderno ed essenziale, sono dotate di servizi gestiti da tablet, controllo domotico su luci, musica, tende e tapparelle.


ARTICOLI CORRELATI