Crisi Vismara (2): le modifiche al piano introdotte dal Cda

2020-11-20T09:28:40+01:0020 Novembre 2020 - 09:24|Categorie: Carni, Salumi|Tag: , , |

Reggio Emilia – Si è svolta ieri, davanti al giudice Niccolò Stanzani Maserati, l’adunanza dei creditori Vismara. Presente in aula anche Lisa Ferrarini, Ad del gruppo proprietario dell’azienda su cui pesano 118 milioni di euro di debiti. Il commissario giudiziale Franco Cadoppi ha illustrato la proposta che prevede il rimborso al 100% per i creditori privilegiati. Ai creditori chirografari, in gran parte fornitori, è stato proposto di accettare titoli in misura pari al 20% del loro credito. Il piano prevedeva che i creditori conservassero i titoli per 15 anni, percependo un dividendo pari al 2,5% all’anno. Il Consiglio di amministrazione di Vismara, come riporta Reggionline, ha introdotto una modifica: sono stati eliminati sia il limite dei 15 anni e sia quello del 20% dei crediti da recuperare. “E’ sempre prevista”, dichiara Sido Bonfatti, legale del gruppo Ferrarini, “la possibilità, per dare una ipotesi di sviluppo alla società, che un nuovo investitore riscatti questi strumenti finanziari. A questo punto, li pagherà e non ci sarà più questo flusso eterno, altrimenti il flusso resterà fino al soddisfacimento integrale”. I creditori hanno 20 giorni di tempo per decidere se approvare il piano o bocciarlo.

 

Torna in cima