Cso Italy: a gennaio i consumi di ortofrutta segnano +4% a volume

2021-04-01T09:32:57+02:001 Aprile 2021 - 09:32|Categorie: Ortofrutta|Tag: , , |

Faenza (Ra) – Consumi di ortofrutta in ripresa nel primo mese dell’anno, come segnalano le rilevazioni di Cso Italy. Con frutta e verdura che crescono del 4% a volume (circa 463mila tonnellate) e del 3% a valore a fronte di prezzi medi pressoché invariati (1,85 euro/kg). Tra i prodotti più acquistati: arance (64mila ton), mele (41mila ton) e clementine (36mila ton) per la frutta. E patate (48mila ton), carote (18mila ton), pomodori (17mila ton) e le insalate con (12mila ton) per la verduta. Buone performance, rispetto a gennaio 2020, anche per cipolle (+13%), zucchine (+14%), cavolfiori (+5%) e carciofi (+20%). Nell’analisi dei canali d’acquisto, Cso Italy evidenzia il calo degli ipermercati (-7% a 25mila ton di ortofrutta gestita) e la crescita di supermercati (+7%, 97mila ton) e discount (+5%, 35mila ton). Crollano, rispettivamente del 17% e 19%, superette e mercati rionali. +8% i fruttivendoli. Buono l’andamento della IV Gamma (+6%), trainata dalle insalate (+9% volumi acquistati) e della frutta secca (noci +10%, arachidi +16%, castagne e marroni + 27%, pistacchi +33%, mandorle +8% e nocciole +20%). +11% le vendite di ortofrutta a peso fisso, che porta la merce confezionata a pesare per il 31% sugli acquisti complessivi di ortofrutta a gennaio. Prezzo medio di acquisto in leggero calo (-2%), a 2,21euro/kg. Bene anche il biologico: +1% i volumi acquistati per un totale di 25mila tonnellate, fronte di una crescita del prezzo medio del +5% salito a 2,03 euro/kg.

Torna in cima