Diretta Coronavirus/La filiera del vino scrive al ministro Bellanova

Roma – Il mondo del vino italiano scrive a Teresa Bellanova, titolare del ministero delle Politiche agricole, per comunicare la sua preoccupazione legata all’emergenza Coronavirus. A firmare la lettera sono le principali organizzazioni del settore: Confagricoltura, Cia, Copagri, Alleanza delle cooperative italiane, Unione italiana vini, Federvini, Federdoc e Assoenologi. Nel testo si sottolinea la “rilevante difficoltà per l’inevitabile contrazione dei consumi a causa della chiusura dei pubblici esercizi” e per “la mancata ricezione negli alberghi, agriturismi e nella ristorazione, naturale sbocco per le produzioni nazionali e valido supporto promozionale dei vini italiani verso gli acquirenti nazionali e stranieri”. I firmatari della lettera propongono maggiore flessibilità a livello europeo in vari ambiti, tra cui il sistema delle autorizzazioni per gli impianti viticoli, la ristrutturazione dei vigneti, investimenti e promozione per liberare risorse a favore del settore. A livello nazionale, la filiera chiede la convocazione del tavolo vino, affinché diventi una cabina di regia del settore per le iniziative di supporto. Tra queste, anche un “Piano strategico di sostegno all’export vitivinicolo nazionale”.


ARTICOLI CORRELATI