La lettera del Banco alimentare agli addetti alle casse

2020-11-17T14:38:22+01:0017 Novembre 2020 - 14:36|Categorie: Mercato|Tag: , |

In vista della colletta alimentare, prevista quest’anno dal 21 novembre all’8 dicembre e con modalità tutte nuove, la Fondazione Banco alimentare ha inviato una lettera ai cassieri e alla cassiere dei punti vendita. La riportiamo di seguito:

 

Carissime e carissimi,

Siamo quelli della Colletta alimentare. Come tutti gli anni è arrivato il momento. Tra poche settimane si rinnoverà un appuntamento che ha rappresentato e rappresenta forse uno dei più grandi gesti di carità nella storia del nostro Paese. Vi chiederete il perché di questa lettera. Il motivo è molto semplice: abbiamo bisogno di voi. Abbiamo ancora nella mente le parole di Papa Francesco quando, nel pieno della pandemia, ringraziò tutti coloro che si trovavano in prima linea a fianco del nostro popolo. Insieme a infermieri, medici, forze dell’ordine, citò espressamente anche voi: le commesse e i commessi italiani. Ci colpirono molto queste parole perché sottolineavano una stupenda realtà: Il Covid non aveva piegato il cuore e il coraggio di persone che, a rischio della propria salute, non avevano smesso di esercitare professioni fondamentali per la tenuta del Paese. Ecco, di quel cuore e di quel coraggio abbiamo bisogno anche noi, oggi.

La situazione del Paese è sempre più drammatica e lo è ancora di più per quei milioni di famiglie che si trovano in difficoltà economica. Banco Alimentare ha cercato ogni giorno di rispondere a questo mare di bisogno. Ma la situazione si fa sempre più complessa. Ecco perché la Colletta alimentare riveste un ruolo oltremodo fondamentale. Una Colletta che quest’anno sarà uguale nel cuore che la sostiene, ma diversa nelle modalità di realizzazione. La necessità di rispondere a norme di sicurezza ce lo impone. Niente banchetti all’esterno, niente scatoloni, nessun volontario a percorrere i corridoi dei supermercati. Solo pochi di noi potranno invitare la gente ad acquistare alle casse dei vostri supermercati le Gift card di diverso valore (2, 5 e 10 euro). Il ricavato sarà poi trasformato in generi alimentari che verranno distribuiti, come al solito, su tutto il territorio nazionale ad organizzazioni che offrono il conforto di un pasto caldo o un pacco alimentare.

Ecco perché abbiamo bisogno di voi. Perché funzioni occorre che chi arriva alla cassa possa trovare qualcuno che lo invita ad aderire a questa iniziativa ed offra la possibilità di acquistare la card. E chi può farlo meglio di voi? Soprattutto per il rapporto che, nel tempo, avete costruito con molti clienti. Un sorriso, una parola darebbero certamente più valore a questo gesto. La Colletta alimentare quest’anno avrà il suo culmine il 28 novembre, ma sarà possibile acquistare la card dal 21 novembre all’8 dicembre.

Tutto quello che potrete fare sarà per noi prezioso e lo sarà soprattutto per tutti gli uomini e le donne che chiedono un aiuto.

Grazie dagli amici di Banco Alimentare

Torna in cima