Latte (5), Lega: “Il prezzo continua a scendere. L’allarme arriva anche dagli allevatori pugliesi”

2020-10-14T10:11:00+01:0014 Ottobre 2020 - 10:10|Categorie: Formaggi|Tag: , , |

Roma – Prosegue la polemica relativa ai prezzi del latte alla stalla. A seguito dell’accordo stretto fra Coldiretti e Italatte in Lomabrdia, il dibattito si è esteso a tutta la Penisola ed è giunto in Parlamento. “Il prezzo del latte scende ancora mentre i costi di produzione rimangono troppo elevati. Oggi il grido d’allarme arriva dagli allevatori pugliesi a cui va la nostra piena solidarietà, ma è il grido di tutta la categoria, ormai allo stremo. Purtroppo, i nostri appelli al governo per tutelare i produttori italiani sono rimasti lettera morta”, scrivono in una nota, pubblicata da Agricolae.eu, i senatori della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro dell’Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo in commissione Agricoltura a Palazzo Madama, Gian Paolo Vallardi, presidente della medesima commissione, Rosellina Sbrana, membro della commissione e William De Vecchis, che sul tema ha presentato un’interrogazione al ministro Bellanova. “La crisi economica collegata alla pandemia, che così duramente ha colpito anche la filiera lattiero casearia, non può certo essere la scusa per accettare proposte di contratti di conferimento basati su prezzi penalizzanti e non in linea con gli andamenti di mercato. Il rischio, infatti, è dare il colpo di grazia a un settore già in affanno”, scrivono gli esponenti della Lega. “Questo governo non ha un mosso un dito per salvaguardare i produttori e le imprese italiane e Bellanova ancora una volta, è non pervenuta. Vergogna!”.

Torna in cima