Pam: accordo con i sindacati per 222 esuberi in tre regioni

2022-06-21T10:36:05+02:0021 Giugno 2022 - 10:36|Categorie: in evidenza, Retail|Tag: |

Spinea (Ve) – E’ stato raggiunto un accordo fra Pam Panorama e sindacati sulla procedura di licenziamento in 13 ipermercati e due supermercati. Le regioni coinvolte, come scrive Emanuele Scarci, sono Emilia Romagna, Toscana e Lazio. Gli esuberi sono stati ridotti da 255 a 222, di cui 182 in dieci iper nel Lazio e 40 negli iper di Parma, Sassuolo, Pistoia, Grosseto-De Barberi e Grosseto-Sabotino. Per questi ultimi si agevolerà la ricollocazione interna in base ai bisogni delle singole unità produttive, ma rimane aperto il canale dei licenziamenti con l’unico criterio della non opposizione e/o alle riduzioni di orario di lavoro. Gli accordi sottoscritti stabiliscono inoltre il ricorso alla cassa integrazione straordinaria per 713 addetti con la ‘causale solidarietà’ dal 3 luglio 2022 al 1° luglio 2023. Chi sceglierà l’esodo senza opposizione riceverà 25mila euro lordi (da riproporzionare per i lavoratori con contratto a tempo parziale), a cui vanno aggiunti 13mila euro lordi per le dimissioni formalizzate entro il 30 settembre 2022. Nel 2021 l’insegna ha accusato una perdita di bilancio di 16,8 milioni, prodotta soprattutto nel canale degli ipermercati. E anche il primo trimestre del 2022 è iniziato con alcune difficoltà. I pdv dell’azienda sono in tutto 970, di cui 218 a gestione diretta e 280 in franchising. I discount In’s sono 470.

Torna in cima