Pomodoro: l’industria italiana è seconda al mondo

Milano – L’industria del pomodoro italiana è la seconda al mondo, dopo quella californiana, con 61mila ettari messi a coltura, 4,6 milioni tonnellate di materia prima trasformata e un fatturato di 3,15 miliardi di euro. È quanto riporta un articolo dell’Ansa, sulla base bollettino periodico di Borsa Italiana. Nel nostro paese si realizza il 14% della produzione mondiale di pomodoro e il prodotto più venduto risulta essere la passata (56% del mercato), con una crescita dell’1,8% a volume rispetto al 2017. Il 70% del pomodoro in Italia viene trasformato dagli 80 tra grandi, medi e piccoli produttori riuniti nell’Associazione nazionale industriali conserve alimentari vegetali (Anicav).

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI