Rigamonti: investimenti per 35 milioni di euro

2021-03-05T09:59:38+02:005 Marzo 2021 - 09:59|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: , |

Montagna in Valtellina (So) – Il salumificio Rigamonti, con un fatturato consolidato di 135 milioni nel 2020, presenta un piano di investimenti da 35 milioni di euro, 12 dei quali legati a un aumento di capitale promosso da Jbs. Il piano prevede l’acquisto di uno stabilimento a Mazzo di Valtellina, di proprietà della famiglia Rigamonti, con importanti investimenti in tecnologia. “Si tratta del sito dove si concentra la qualità del prodotto”, spiega l’Ad Claudio Palladi al Sole 24 Ore, “dove c’è il ricevimento della carne. Abbiamo fatto in modo che tutti possano lavorare senza sforzi fisici, c’è sempre un aiuto meccanico dove c’è da alzare pesi. Abbiamo mantenuto la manualità dove si fa la qualità con la messa a punto di una linea produttiva di soli macellai specializzati”. Nei prossimi anni, gli stabilimenti attualmente in uso saranno sostituiti da un nuovo impianto altamente tecnologico, nel comune di Montagna di Valtellina. “Sarà poi introdotto un contratto di lavoro innovativo con linee di affettamento specializzate e personale part time. Si lavorerà sei giorni a settimana su turni di sei ore invece di otto. E la nuova occupazione sarà soprattutto femminile”. Nonostante l’anno complesso, quindi, Rigamonti non si ferma: “Il Covid ha solo rallentato i nostri piani. Rimane la volontà di ampliare la produzione”, conclude Palladi.

Torna in cima