San Carlo torna all’utile nel 2021 con ricavi a +10%

2022-11-24T17:44:19+01:0024 Novembre 2022 - 17:44|Categorie: Dolci&Salati|

Milano – 278,23 milioni di euro: a tanto ammontano i ricavi consolidati 2021 del gruppo San Carlo, specializzato nella produzione di patatine e snack. In crescita di +10,26% rispetto ai 252,35 milioni dell’anno precedente. Torna dunque all’utile con un risultato netto di 5,42 milioni da una perdita di 0,75 milioni. Il margine operativo lordo (Ebitda) è stato di 36,66 milioni (+33,71% vs. 2020), il risultato operativo (Ebit) di 14,04 milioni (+160,74%), il risultato ante imposte di 9,53 mln. La posizione finanziaria netta, pari a 132,38 milioni, è risultata in miglioramento (-11,54% vs 2020). Il 95,3% dei ricavi è stato generato in Italia, dove il gruppo è presente con oltre dieci brand. Il rimanente 4,7% dei ricavi è stato generato all’estero, in particolare in Europa e nel Far-East.

“I risultati del 2021 sono stati positivi sia rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, nel quale avevano pesato in modo importante le restrizioni previste per combattere la pandemia di Covid-19, sia rispetto al 2019 considerato come base di riferimento”,  osserva Enrico Colombini, direttore amministrazione e finanza di San Carlo gruppo alimentare. E aggiunge: “Nel 2022 abbiamo continuato ad arricchire l’attuale gamma prodotti coniugando tradizione e innovazione, in particolare in quei segmenti di mercato in rapida evoluzione come gli snack benessere. Continueremo in questa direzione anche nel 2023”.

Torna in cima