TERREMOTO IN EMILIA ROMAGNA. FILO DIRETTO CON LE AZIENDE
Sostegno di Confcommercio Modena agli associati colpiti dal sisma

2012-05-22T09:47:14+01:0021 Maggio 2012 - 17:53|Categorie: Mercato|Tag: , , |

Modena – Confcommercio della provincia di Modena, già da domenica, si è attivata presso i Comuni colpiti dal terremoto per verificare, dai propri dirigenti e associati, quali tipologie di danni abbiano riportato le aziende del territorio. Da una prima verifica tra i paesi interessati dal fenomeno sismico, sembrerebbe che la prevalenza riguardi aziende di Finale e San Felice, oltre a quelle di Mirandola e Cavezzo, che hanno riportato danneggiamenti all’interno delle proprie attività. Questi danni riguardano in particolare sia le attrezzature interne, che la merce (sono andati in frantumi i contenitori di vetro per l’acqua, il vino, i liquori ecc.). Ma non solo, in alcuni casi sono le strutture stesse delle aziende ad essere seriamente danneggiate. Il presidente di Confcommercio provinciale Carlo Galassi, mentre da un lato esprime solidarietà alle popolazioni e agli operatori colpiti dal terremoto, dall’altro assicura che l’Organizzazione si interfaccerà anche con le istituzioni locali per meglio raccordarsi e fare un computo preciso dei danni riportati dalle attività economiche. L’impegno di Confcommercio continuerà anche nei prossimi giorni e, a questo proposito, gli operatori che hanno riportato danni alle proprie aziende, potranno ricorrere alle sedi locali di Confcommercio al fine di una prima assistenza e di comunicare i danni subiti. L’impegno dell’Associazione, accanto agli adempimenti fiscali e normativi in genere, si estende agli opportuni contatti, anche col sistema bancario, per concertare le modalità volte a sostenere gli impegni di liquidità cui le aziende si troveranno a far fronte a seguito dei danni subiti in conseguenza del sisma. (n.c).

Torna in cima