Ucima: il packaging italiano sbarca in Messico, Thailandia e Russia

2017-06-13T13:03:13+01:0013 Giugno 2017 - 12:42|Categorie: Tecnologie|Tag: , , , , , , , |

Baggiovara (Mo) – Nei prossimi giorni 50 aziende italiane costruttrici di macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio saranno impegnate in tre importanti eventi fieristici in Messico, Thailandia e Russia. Si terrà infatti dal 13 al 15 giugno Expo Pack Mexico, dove a esporre ci sarà anche una collettiva italiana organizzata da Ucima (Unione costruttori italiani costruttori macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio) e dall’Ice-Agenzia. Nel 2016 le esportazioni italiane di settore in Messico hanno toccato quota 149,4 milioni di euro (+24%) e dovrebbero crescere a un tasso del 7% annuo nel biennio 2017-2019. Negli stessi giorni, dal 14 al 17 giugno, si tiene a Bangkok Propak Asia, dove oltre 30 aziende coordinate da Ucima esporranno su una superficie prossima ai 1.000 mq. Come il Messico, anche la Tailandia è un mercato strategico per le tecnologie di confezionamento made in Italy: nel 2016 l’export ha toccato i 51,5 milioni di euro (+19%). Sarà infine la volta della Federazione Russa, dove dal 20 al 23 giugno quattro importanti aziende italiane del comparto esporranno a RosUpack, assieme ad altre aziende che interverranno con i rispettivi distributori. Le esportazioni italiane in Russia hanno fatto registrare a fine 2016 una crescita del 3,1% e anche i risultati del primo trimestre 2017 mostrano una forte accelerazione, superiore al 30%.

In foto: Propak Asia 2016

Torna in cima