Liz Truss: “Niente tasse (sul junk food) siamo inglesi”

2022-08-04T14:39:59+02:003 Agosto 2022 - 11:08|Categorie: in evidenza, Mercato|Tag: , , , |

Londra (Uk) – Liz Truss, ministra degli Esteri attualmente favorita per sostituire il premier uscente Boris Johnson, fa discutere per le sue dichiarazioni in merito al ‘cibo spazzatura’. La politica attuata dal governo di Boris Johnson era stata quella di cercare di limitare il consumo dei cibi ritenuti poco sani (come fast food, dolci e bibite). Una linea che però non piace a Truss. Se diventerà premier, ha precisato, non imporrà imposte su questo tipo di alimenti né limiti sulla loro vendita e promozione. “Il Paese non ha bisogno sia il governo a decidere cosa può o non può mangiare”. Le dichiarazioni di Truss hanno subito fatto discutere nell’ambito della lotta contro l’obesità che è da anni al centro di varie iniziative pubbliche in Regno Unito: secondo le ultime stime, infatti, nel Paese il 54% della popolazione adulta e il 40% dei minori sarebbero in sovrappeso.

Torna in cima