Centrale del latte di Torino presenta un piano di fusione con quella di Firenze

Torino – Centrale del latte di Torino, azienda quotata al segmento Star di Borsa italiana, ha presentato ieri a Firenze il progetto di integrazione industriale per fusione con la Centrale del latte di Firenze, proprietaria del marchio Mukki, oggi nelle mani degli enti locali. L’aggregazione fra le due aziende porterebbe alla nascita della più grande Centrale del latte d’Italia, con un fatturato di 200 milioni di euro, che diventerebbe il terzo polo del latte dopo Granarolo e Parmalat. E proprio Granarolo sarebbe in procinto di incontrare i vertici della Centrale del latte di Firenze per presentare la propria offerta. Altri soggetti interessati sarebbero, tra gli altri, Alival-Nuova Castelli, Arborea, Parmalat e la cooperativa Santangiolina.


ARTICOLI CORRELATI