Confartigianato: vale 280 milioni di euro l’export di dolci italiani nel 2014

Roma – Nel 2014 l’Italia ha esportato prodotti dolciari per 279,7 milioni di euro. I primi tre gradini del podio sono occupati da Francia (77,1 milioni), Germania (40,7 milioni) e Regno Unito (31,4 milioni). Ma un vero e proprio boom delle esportazioni è stato registrato anche verso Russia (16 milioni, +35,8% sul 2013) e Polonia (6,4 milioni, +24,8%). È quanto emerge da un rapporto di Confartigianato, che ha stilato la classifica dei paesi più ‘golosi’ di dolci italiani. Cresce, in particolare, l’export di prodotti tipici natalizi. Che registrano un +2,9% rispetto al 2013, per un valore di 20,7 miliardi. Risultati resi possibili – sottolinea Confartigianato – da un ‘esercito’ di artigiani della pasticceria attivi nel nostro paese (oltre 43mila produttori specializzati) e una dinamica dei prezzi dei prodotti di pasticceria fresca che a ottobre 2014 si è mantenuta all’1,2%, in linea con il valore dello scorso anno.


ARTICOLI CORRELATI