L’Argentina blocca le importazioni di prosciutto da Spagna e Italia

Una decisione clamorosa scuote i mercati internazionali del prosciutto. In Argentina, a seguito di un accordo siglato con i produttori di carne dal segretario del Commercio Interno, Guillermo Moreno (nella foto), è stata vietata l’importazione di prosciutto proveniente da Spagna e Italia. Obiettivo dell’intesa, di chiaro stampo protezionista – si legge in una nota diffusa dall’edizione online del quotidiano La Nacion – è quello di incrementare e sviluppare (specialmente sul fronte dei consumi e delle vendite) la produzione nazionale.
Una botta autentica. Basti ricordare che dal paese iberico l’Argentina compra 274 tonnellate all’anno di prosciutto per un giro d’affari di oltre 2,3 milioni di dollari. Ma non meno pesante la situazione che si profila anche per i produttori italiani. Che esportano nel paese sudamericano 241 tonnellate di prosciutto.

ARTICOLI CORRELATI