ESTERI
Germania: il 75% della Gdo tedesca è coperto da cinque catene

Berlino (Germania) – Cresce, nel 2018, la Gdo tedesca. Secondo i dati dello studio Nielsen ‘Top-Firmen Edition 2019’, diffusi dall’Ufficio Ita-Ice di Berlino, lo scorso anno la distribuzione tedesca ha registrato un aumento di fatturato complessivo pari al 2,8% (con circa 248 miliardi di euro), mentre il business del food è cresciuto del 2,5% (205,7 miliardi di euro). I primi cinque gruppi distributivi coprono il 75% del mercato. A farla da padrone Edeka, con un fatturato di circa 58,8 miliardi di euro e una quota di mercato del 23,7%. Al secondo posto Rewe, con 44,1 miliardi (a +3,6%), per una quota del 17,8%. Sul terzo gradino del podio il gruppo Schwarz (Lidl & Kaufland), che ha raggiunto un fatturato di 40,3 miliardi (+4,3%). Aldi è quarta con 30,2 miliardi (+3,1%), seguita dal gruppo Metro con 13,5 miliardi (-1,1%). Il canale discount (Aldi, Lidl, Netto, …) risulta, anche nel 2018, in crescita: +2,3% sul mercato complessivo (2017: +4,0%), per un fatturato complessivo di 1,8 miliardi di euro in più rispetto all’anno precedente. Stabile il commercio biologico (con rivenditori come Biomammut, VollCorner, Bio Company, Weiling, Alnatura, Denree, Basic, Lpg Biomarkt ed altri), che non registra elevati aumenti a causa dell’introduzione a scaffale (in supermercati e discount) di una vasta gamma di prodotti biologici in private label, con prezzi più competitivi. Per il 2019, i rivenditori della Gdo si aspettano un fatturato complessivo in crescita di 6,4 miliardi di euro sul 2018 (circa +2,6%). 


ARTICOLI CORRELATI