ESTERI
Il Sudafrica torna a importare carne dagli Stati Uniti

Città del Capo (Sudafrica) – Dopo una lunga trattativa, culminata in un accordo firmato lo scorso 7 gennaio, finalmente il Sudafrica ha riammesso l’import di carne dagli Stati Uniti. Le importazioni di carni avicole, bovine e suine dagli Usa erano state bandite, rispettivamente, nel 2000, nel 2003 e nel 2013 per motivi strettamente sanitari. Ma dopo una negoziazione durata ben due anni, ora gli Stati Uniti potranno tornare a esportare in Sudafrica, un mercato che vale circa 75 milioni di dollari e che ha già fruttato agli Usa, nel primo trimestre 2016, 7,2 milioni di dollari solo in pollame. Sulla decisione ha pesato non poco l’ultimatum lanciato dal presidente Obama, che ha fissato alla fine del 2015 il termine ultimo per il raggiungimento di un accordo: in caso contrario, il Sudafrica sarebbe stato sospeso dall’African Growth and Opportunity Act (Agoa), una carta che supporta il commercio tra gli Stati Uniti e l’Africa Sub-sahariana.