ESTERI
Peste suina africana in Ucraina. La Fao: “Rafforzare i controlli per evitare l’epidemia”

Roma – La peste suina africana che ha colpito alcune zone dell’Ucraina si è diffusa anche nelle regioni del Caucaso e rischia di contagiare anche le zone limitrofe. A lanciare l’allarme è la Fao, che, in una nota, sottolinea come Moldavia, Kazakistan e Lettonia sono ad alto rischio. Il direttore veterinario dell’agenzia Onu, Juan Lubroth ha chiesto di adottare rapidamente delle misure per evitare un’ulteriore diffusione della malattia: “Le autorità nazionali e locali della regione colpita dovrebbero rafforzare le loro misure di prevenzione ed essere pronte a reagire in caso di nuovi focolai. Infatti, secondo le nostre analisi, questo potrebbe essere solo il primo di molti focolai”. La peste suina africana è una patologia non trasmissibile all’uomo, ma che provoca una mortalità molto elevata tra gli animali”. (PF)


ARTICOLI CORRELATI