Fabio Leonardi (Igor): “Necessario trasmettere il valore del prodotto attraverso i social”

Novara – “Non basta lavorare sulla qualità e partecipare alle fiere, bisogna essere social, lavorare quotidianamente, trasmettere il valore del prodotto, l’autenticità dei nostri formaggi, la storia delle nostre grandi famiglie di produttori, che non sono multinazionali come all’estero e che si tramandano l’artigianalità di ricette antiche e sanno guardare al futuro. Dobbiamo lavorare per esportare di più, perché il 2020 era partito benissimo e bisogna impegnarsi per recuperare”. Ha inizio così un’intervista rilasciata a Clal da Fabio Leonardi (in foto), Ad di Igor Gorgonzola, che, parlando di ripartenza e lockdown, invita a non avere timore verso le nuove tecnologie, che permettono di stringere un patto di fiducia con il consumatore. Specialmente in questa fase di ripresa post-lockdown comunicando attraverso ricette e facendo conoscere il modello produttivo, le storie di aziende familiari che hanno una lunga tradizione. “Indubbiamente la ristorazione non avrà più i consumi pre-Covid. Almeno in queste prime fasi. Siamo sull’attenti, perché come Igor Gorgonzola esportiamo circa il 53-54% delle produzioni e all’estero”. Necessaria un’azione comune dell’intero comparto caseario, come spiega Leonardi: “Dobbiamo evitare gli errori del passato, quando ognuno andava per sé. Con Ice Agenzia stiamo esercitando una forte pressione per fare tavoli congiunti, in modo da rendere più efficienti le promozioni”. 


ARTICOLI CORRELATI