Fiorucci: si tratta sui nuovi contratti. Il prossimo incontro con i sindacati fissato il 5 settembre

Roma – Prosegue, non senza difficoltà, la trattativa per il rinnovo del contratto in casa Fiorucci. Nella giornata di ieri si è tenuto un incontro, presso la sede l’Unindustria a Roma, tra l’azienda e le organizzazioni sindacali Fai-Flai e Uila. Nel corso del meeting, secondo quanto spiega una nota dei sindacati, Fiorucci ha illustrato la grave situazione di squilibrio economico e finanziario in cui versa l’azienda. E ha ribadito la necessità di un progetto di rilancio, che deve necessariamente comprende anche la riduzione del costo del lavoro. Per questo, Fiorucci ha annunciato la disdetta di tutti gli accordi aziendali di secondo livello e l’avvio di un processo di terziarizzazione dei servizi aziendali. Di fronte al forte dissenso delle organizzazioni sindacali, è stato convocato un nuovo tavolo per la trattativa, il 5 settembre. Fiorucci, che ha un organico di oltre 500 addetti, per gran parte impiegati nello stabilimento di Santa Palomba, a Pomezia (Rm), è controllata dalla multinazionale spagnola Campofrio Food Group.


ARTICOLI CORRELATI