Grana padano: le aziende mantovane contrarie al taglio del 5% della produzione

Desenzano del Garda – Il mese di agosto ha fatto registrare un’accesa polemica tra i vertici del Consorzio del grana padano e gli imprenditori mantovani che producono la Dop, spalleggiati dall’assessore all’Agricoltura della regione Lombardia, Gianni Fava. Motivo del contendere il piano produttivo del grana padano e la presenza, nel Cda, di produttori che commercializzano anche il cosiddetto formaggio bianco, o smarchiato, e i similiari. Il botta e risposta è proseguito, tra i contendenti, per tutto il mese. Negli ultimi giorni i produttori della provincia di Mantova, in vista dell’assemblea del Consorzio di fine settembre, si sono concentrati sul taglio del 5% della produzione 2015 fissato dal Consorzio, che a loro avviso danneggerebbe i produttori, visto anche il perdurante calo delle quotazioni della Dop.


ARTICOLI CORRELATI