Hamburger vegani: una legge per vietare l’uso delle parole ‘carne’ e ‘formaggio’

Washington (Usa) – Hamburger senza carne e salsicce vegetariane sono al centro di una controversia legale negli Stati Uniti. Arkansas, Missisippi e Missouri, infatti, vogliono proteggere gli interessi dei produttori di carne e formaggio dal nuovo ‘marketing veg’ vietando l’uso dei termini ‘carne’, ‘formaggio’ e ‘latte’ nell’etichettatura di questi prodotti. La battaglia è partita proprio dallo stato dell’Arkansas dove, lo scorso 25 luglio, è entrata in vigore la legge Arkansas Act 501 che vieta l’etichettatura, considerata fuorviante, di prodotti vegetali con denominazione che richiama la carne o i prodotti caseari. Chiunque dichiari il contrario su un’etichetta dovrà pagare una multa di mille dollari per ogni prodotto confezionato non a norma. Gli Stati del Missouri e del Missisippi si preparano a varare una legge simile ma c’è chi non è d’accordo con questa normativa. L’American Civil Liberties Union, associazione no-profit per la difesa dei diritti individuali, e Tofurky, azienda di prodotti vegetali sostituti del tacchino, hanno presentato una denuncia – con tanto di raccolta firme – sui diritti civili sostenendo che la legislazione è incostituzionale.