Il mercato lattiero caseario fra transizione e trasformazione: le tavole rotonde online

Meda (Mb) – Il lockdown ha imposto tanto ai consumatori, quanto a produttori e rivenditori di adattarsi a una circostanza inedita. Il cambiamento ha inevitabilmente coinvolto anche gli operatori della filiera lattiero casearia: allevatori, casari, produttori e formaggiai. Con la chiusura del canale Horeca e la necessità di rimanere a casa, la Grande distribuzione ha registrato numeri da record. Nondimeno, per evitare lunghe attese fuori dai supermercati, gli italiani hanno anche riscoperto i tradizionali negozi di prossimità, presto alle prese con la repentina necessità di essere presenti sul web e gestire la domanda crescente dei consumatori. I numeri del retail, però, non sono bastati a evitare una crisi che ha coinvolto tutto il settore lattiero caseario. La chiusura del canale Horeca e la brusca frenata dell’export, infatti, hanno causato perdite drammatiche per numerose imprese del comparto. Perdite che hanno avuto ripercussioni sui prezzi del latte, evidenziando il bisogno di ripensare i rapporti di filiera. All’alba di una lunga ripresa, la Guilde des Fromagers e la rivista Formaggi&Consumi organizzano due tavole rotonde online: la prima con i direttori dei maggiori consorzi di tutela, la seconda con i gestori di alcune formaggerie. Saranno due momenti di confronto per comprendere quali sfide hanno affrontato e affronteranno, in questo delicato momento di transizione e trasformazione, gli operatori del lattiero caseario, fiore all’occhiello dell’agroalimentare made in Italy.

La tavola rotonda con i Consorzi di tutela è fissata per mercoledì 8 luglio alle ore 11.00. Partecipano: Antonio Auricchio, Consorzio per la tutela del gorgonzola; Stefano Berni, Consorzio per la tutela del grana padano; Riccardo Deserti, Consorzio per la tutela del parmigiano reggiano; Vittorio Emanuele Pisani, Consorzio per la tutela del provolone Valpadana; Pier Maria Saccani, Consorzio per la tutela della mozzarella di bufala campana; Carlo Santarelli, Consorzio per la tutela del pecorino toscano. Modera: Angelo Frigerio, Formaggi & Consumi.

La tavola rotonda con le formaggerie è invece fissata per martedì 21 luglio ore 11.00. I nominativi dei partecipanti verranno comunicati in seguito.


ARTICOLI CORRELATI