Indagine Swg: “Il 52% degli italiani acquisterebbe sempre cibo biologico”

Bologna – Più biologico, meno spreco e packaging. La maggioranza degli italiani è convinta che l’occupazione e lo sviluppo economico debbano passare attraverso la tutela dell’ambiente. È questo quanto emerge dalla recente indagine dedicata agli italiani e all’ambiente condotta dall’istituto triestino Swg. Tra i comportamenti concreti che le persone sono disposte ad adottare, i risultati della ricerca collocano al primo posto (con il 92% delle risposte) il “non sprecare cibo”. Il 54% degli interpellati, poi, vorrebbe acquistare “prodotti senza packaging”. Mentre il 52% “comprerebbe sempre cibo biologico”. Si tratta di rilevazioni statistiche, ad avviso di Paolo Carnemolla, presidente FederBio, a cui devono seguire attente riflessioni da parte del mondo politico, chiamato a dotare l’Italia di una legge nazionale sul biologico. “L’indagine Swg conferma quello che ormai è chiaro fin dalla consultazione pubblica per la riforma della Pac, la politica agricola comune”, evidenzia Carnemolla. “Vale a dire un orientamento crescente e prevalente dei cittadini a favore dell’agricoltura biologica”.


ARTICOLI CORRELATI