Iri: in calo le vendite di salumi a peso variabile (-2,7%)

Milano – Banco taglio in sofferenza nella distribuzione organizzata. Secondo i dati Iri, l’andamento delle vendite, nell’anno terminante al mese di febbraio, ha segnato una flessione del 2,7% a volume e del 2,4% a valore. Complessivamente si tratta di un segmento con un valore di oltre 3,2 miliardi di euro, per volumi pari a quasi 193mila tonnellate (totale Italia, iper+super+libero servizio piccolo da 100 a 399 metri quadrati). Il calo riguarda quasi tutte le tipologie di prodotto, con un andamento più negativo per il prosciutto crudo (-4,6% a volume e  -2,8% a volume). Male anche prosciutto cotto (-2,3% in quantità e -3% in valore) e salame (-3,1% e -3,3%). Tiene solo lo speck che registra una crescita delle vendite dell’1,5% a volume e trend costante a valore.


ARTICOLI CORRELATI