Arborea sul latte contaminato da aflatossine: “Neanche un litro è stato lavorato”

Arborea (Or) – L’allarme aflatossina M1 scattato alla 3A di Arborea (Or), con il blocco del conferimento di 30mila litri di latte contaminati, si sta sempre più ridimensionando. Secondo quanto ha spiegato il direttore della 3A, Francesco Casula, i controlli eseguiti dai laboratori della cooperativa hanno infatti ridotto da 49 a sette il numero degli allevamenti dove è stata ancora riscontrata la presenza della tossina. Casula, inoltre, ha precisato che neanche un litro di latte contaminato è stato lavorato e che allo smaltimento hanno provveduto le stesse aziende. Casula, infine, ha ricordato che i parametri della 3A sono molto più rigidi di quelli previsti dalla normativa e che la scoperta di partite di latte contaminato in Sardegna è un caso eccezionale. Proseguono intanto gli accertamenti della Asl di Oristano per individuare la provenienza dell’aflatossina M1.


ARTICOLI CORRELATI