L’Europarlamento boccia la proposta di nazionalizzazione dell’import di Ogm

Strasburgo (Francia) – Con 579 voti contrari, 106 a favore e cinque astenuti, il Parlamento europeo ha bocciato la proposta della Commissione di lasciare ai singoli stati membri la scelta di autorizzare o meno l’import e la vendita di organismi modificati geneticamente per l’alimentazione umana e animale. Il parlamento ritiene infatti che trasferire questa responsabilità agli stati avrebbe rappresentato una violazione dei principi del mercato unico Ue e degli accordi sul commercio internazionale. La Commissione non ha tuttavia ritirato la proposta in attesa del voto al Consiglio e il Parlamento ha quindi approvato un emendamento in cui si chiede formalmente che ne venga presentata una nuova.