Lisa Ferrarini fuori da Confindustria?

Milano – Circola una clamorosa notizia sulla possibile uscita di Lisa Ferrarini (in foto) da Confindustria, dove ricopre la carica di vicepresidente per l’Europa. Tutto nasce in giugno, quando il Gruppo Ferrarini e Italia Alimentari (società della galassia Cremonini) inviano una lettera di dimissioni ad Assica, l’Associazione che raggruppa gli industriali delle carni e dei salumi aderente a Confindustria. E che, dal 2010 al 2015, è stata guidata proprio da Lisa Ferrarini. Quali le ragioni dello strappo? Secondo fonti solitamente bene informate, contrasti sul nome da candidare alla presidenza di Federalimentare. Ferrarini e Italia Alimentari puntano su Maurizio Cibrario, manager con una lunga esperienza internazionale, mentre l’altro fronte spinge per Ivano Vacondio, che alla fine la spunta ed entrerà in carica a gennaio. Mentre Italia Alimentari, però, ha scritto per ritirare le dimissioni, Lisa Ferrarini non lo ha fatto. Quindi, secondo Assica, essendo dimissionaria è decaduta dalla carica nel consiglio di presidenza dell’associazione. Da qui una lettera dell’associazione a Confindustria, per segnalare le dimissioni. Piccata la reazione di Lisa Ferrarini. Che, in una lettera inviata ad Assica, ha contestato l’operato dell’associazione. A questo punto la palla passa a Confindustria, che dovrà decidere se confermare la vicepresidenza a Lisa Ferrarini o sostituirla.


ARTICOLI CORRELATI