Prezzo del latte: l’Antitrust avvia un’indagine conoscitiva sulla filiera

Roma – Il decreto sul settore latte, approvato dal consiglio dei ministri lo scorso 30 aprile (leggi qui), comincia a far sentire i suoi effetti, probabilmente quelli più temuti. E’ di oggi, infatti, la notizia che l’Antitrust ha avviato un’indagine conoscitiva sulla filiera lattiero casearia. “L’obiettivo”, si legge nel comunicato stampa diffuso dall’Autorità, “è quello di approfondire in particolare quattro aspetti: le dinamiche contrattuali con le quali si determinano le condizioni di acquisto e di vendita sia del latte crudo e di quello alla stalla sia dei prodotti finiti; i meccanismi di trasmissione dei prezzi lungo la filiera; l’eventuale rilevanza, sia ai sensi della normativa Antitrust sia ai sensi dell’art 62, delle condotte tenute dagli operatori nella contrattazione delle condizioni di acquisto. E, infine, l’effettivo grado di concorrenza esistente tra operatori attivi nei diversi mercati collegati verticalmente nella filiera produttivo-distributiva”. L’indagine dell’Antitrust arriva in un momento già molto difficile per il settore, che teme ora un incremento dell’importazione di latte dall’estero, per quanti non producano formaggi Dop, come conseguenza di questo tipo di intervento dell’Autorità.