Prodotti lattiero caseari : riducono il rischio di tumori e malattie cardiovascolari

Roma – Non solo non c’è nessuna correlazione tra il consumo di prodotti lattiero caseari con il cancro e le malattie cardiovascolari, ma latte e formaggi aiuterebbero a ridurre i rischi. A sostenere tale tesi è una ricerca di un gruppo di studiosi italiani, nell’ambito dello studio europeo Prospective investigation on cancer and nutrition (Epic -Italy), che coinvolge 520 mila persone in 10 Paesi, sull’associazione tra prodotti lattiero-caseari e mortalità. La ricerca, pubblicata su The American Journal of Clinical Nutrition, è stata condotta su 45.009 persone, dopo una media di 14,9 anni, durante i quali si sono registrati 2.468 decessi (il 59% per cancro e il 19% per malattia cardiovascolare): non solo non è stata trovata alcuna associazione tra il consumo di prodotti lattiero-caseari e mortalità, ma è stata riscontrata una riduzione del 25% del rischio di mortalità con l’assunzione di latte da 160 a 120 grammi al giorno. Nessuna differenza è stata trovata scomponendo il consumo di latte tra intero e scremato.


ARTICOLI CORRELATI