Roncadin attiva la nuova linea 8 e presenta i progetti futuri

Meduno (Pn) – Con il recente avvio della nuova linea 8, in grado di sfornare a pieno regime circa 180mila pizze al giorno, Roncadin recupera, con orario regolare su cinque giorni, la capacità produttiva precedente all’incendio del 22 settembre 2018 (450mila pizze al giorno). “Anche se in questo anno e mezzo abbiamo lavorato a ritmi serratissimi e non abbiamo perso neppure un cliente”, spiega l’amministratore delegato Dario Roncadin, “d’ora in poi possiamo riconcentrarci sui progetti che erano stati messi in stand by”. Il polo di Meduno oggi conta quattro linee operative (le linee 1, 2, 3 e 4 sono state distrutte dall’incendio) su 30mila metri quadri ed è lo stabilimento di pizze surgelate più recente d’Europa: la linea meno nuova risale al 2016. “Per il prossimo anno abbiamo in progetto di portare la capacità produttiva a 140 milioni di pizze all’anno, grazie anche all’introduzione di un’altra linea, la quinta, che per noi sarà la Linea 9. Il piano di costruzione ora procede speditamente con i nuovi uffici e nuovi edifici di servizio”. Lavori fondamentali per soddisfare le richieste dei clienti italiani e stranieri (l’export è pari al 69% del fatturato). A Cibus Connect (Parma, 10-11 aprile) l’azienda – che oggi conta oltre 600 dipendenti e un fatturato 2018 pari a 104 milioni di euro – è pronta a presentare tutte le novità.


ARTICOLI CORRELATI