Fonterra cerca di invertire la tendenza negativa con tagli e vendite

Nuova Zelanda – Nuova strategia di Fonterra per cercare di invertire la tendenza negativa degli scorsi mesi. Dopo l’annuncio, a settembre, di una perdita per l’intero anno di 605 milioni di dollari neozelandesi (pari a circa 358,8 mln di euro), la cooperativa intende ridurre il debito effettuando tagli alla spesa operativa. L’attuale strategia prevede soprattutto la vendita di diverse attività chiave, tra cui, a maggio Tip Top gelati, ceduta per 380 milioni di dollari neozelandesi e, a settembre, la quota di partecipazione in Dfe Pharma, venduta per 633 milioni di Nzd $. Come riporta Clal.it, la Cooperativa ha inoltre fatto un passo indietro con il partner cinese Beingmate, cercando di ridurre la quota di partecipazione. Lo scorso 5 dicembre Fonterra ha previsto un aumento di 25 centesimi di Nzd$ per Kg di Milk Solids del prezzo del latte alla stalla, portando la stima del payout per il 2020 a 7,30 Nzd$/kgMS equivalenti a circa 4,33 €/kgMS. Il prezzo del latte alla stalla alla fine della scorsa stagione era 3,76 €/kgMS. Per il presidente John Monaghan questo aumento del payout riflette una domanda globale leggermente superiore all’offerta.

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI