Uiv-Ismea: stime in crescita per la vendemmia 2018

Roma – Una vendemmia migliore rispetto a quella dello scorso anno. A prospettarlo l’Osservatorio del vino dell’Unione italiana vini (Uiv) e dell’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea). In particolare, Paolo Castelletti, segretario generale di Uiv, dichiara: “È certamente prematuro parlare di numeri, ma si può ragionevolmente stimare la produzione in una forbice di 47-49 milioni di ettolitri”. Erano 42,5 milioni nel 2017, quando l’Italia si è confermata leader di settore, con il primato produttivo mondiale, tenendo a distanza Francia (36 milioni di ettolitri) e Spagna (35,5 milioni). Sarà decisivo l’andamento climatico del mese di agosto per determinare volumi e qualità”, nel frattempo, i dati ufficiali delle previsioni vendemmiali 2018 dell’Osservatorio del vino saranno presentate il 4 settembre, a Roma, presso il Mipaaft. 


ARTICOLI CORRELATI