Usa: 19,6 milioni di dollari per prevenire la peste suina

Washington (Usa) – Giovedì 2 gennaio. Il dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ha stanziato 19,6 milioni di dollari per la prevenzione della peste suina africana. La notizia è stata favorevolmente accolta dalla Nppc (National pork producers council), ovvero la principale organizzazione di produttori di carne suina. Le risorse serviranno soprattutto per finanziare il lavoro degli ispettori agricoli che dovranno vigilare sui focolai del virus ai confini del paese. “Per oltre un anno”, commenta David Herring, presidente Nppc, “abbiamo chiesto un aumento del numero degli ispettori agricoli ai nostri confini. Ringraziamo la camera e soprattutto i repubblicani Vela, Thompson, Peterson, Axne, Carbajal, Gonzalez, Costa, Rouzer e Fortenberry per aver approvato un provvedimento fondamentale per ridurre i rischi della peste suina e per proteggere la nostra economia rurale”. La via più facile per diffondere il virus, secondo la Nppc, è l’importazione di animali infetti o di prodotti contaminati. La presenza della Psa negli Usa porterebbe “alla chiusura immediata dei mercati esteri, con conseguenze devastanti per le aziende agricole, i consumatori e tutta l’economia nazionale”.

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI