Ab InBev, crescono le vendite di birra in Italia: +6,5% a volume e +9,3% a valore nel Q3 2022

2022-10-28T11:37:10+01:0031 Ottobre 2022 - 09:34|Categorie: Beverage|Tag: , , , , , |

Lovanio (Belgio) – Secondo l’ultimo report redatto dagli analisti di Ab InBev, il colosso delle bevande ha chiuso il terzo trimestre con una crescita a livello globale delle proprie vendite di birra a volumi (+3,7%), accompagnata da un aumento dei ricavi del 12,1%. Risultati che hanno concorso a chiudere i primi nove mesi dell’anno con volumi incrementati del 3,3% e ricavi a +11,5%. Nonostante l’elevato livello di inflazione, il terzo trimestre ha inoltre dimostrato l’andamento positivo della categoria birra nel mercato italiano. In particolare, Ab InBev ha fatto registrare +6,5% a volume e +9,3% a valore nel Q3 rispetto al 2021. “Il terzo trimestre del 2022 ha confermato la crescita del settore e di Ab InBev in particolare”, sottolinea Arnaud Hanset, Ad e country director di Ab InBev Italia. “Questo risultato è dovuto alla costante e coerente strategia volta all’espansione dei nostri brand premium e superpremium, incentrata quindi sulla qualità del prodotto e su assortimenti che sanno incontrare il raffinato gusto dei consumatori italiani. Lo dimostrano le performance di Corona, Leffe e Beck’s, che hanno registrato una crescita combinata del +7.1% a volume e +10.1% a valore”. Nei mesi scorsi, inoltre, l’azienda ha continuato il proprio percorso di decarbonizzazione con l’apertura in Spagna dei parchi solari di Pinos Puente e di Archidona, che dovrebbero generare sufficiente energia 100% rinnovabile da consentire la produzione di birra di Ab InBev in tutta l’Europa occidentale.

Torna in cima