Clai: 200mila pasti donati grazie alla rete del Banco Alimentare

2022-11-29T15:45:04+01:0029 Novembre 2022 - 15:45|Categorie: Salumi|Tag: , |

Imola (Bo) – Continua il gemellaggio tra Clai e Banco Alimentare: una collaborazione che si declina attraverso molteplici iniziative per distribuire alimenti pari a 200mila pasti gratuiti alle persone in difficoltà in tutta Italia attraverso le strutture caritative convenzionate. “Nonostante si lavori sempre intensamente, in Clai riflettiamo spesso su quali iniziative possano rivelarsi maggiormente utili per donare momenti di sollievo a più persone possibili”, sottolinea Giovanni Bettini, Presidente Clai. “In vista delle Feste di fine anno abbiamo quindi deciso di rinnovare una collaborazione che ha sempre dato ottimi riscontri grazie anche alla forza e alla capillarità della rete costruita da Banco Alimentare, che riesce a valorizzare al massimo l’impegno che la nostra cooperativa mette con gioia a disposizione. La solidarietà ha bisogno di chi sa compiere gesti concreti”.

E il simbolo dell’impegno messo in campo da Clai, cooperativa agricola che opera nell’agroalimentare sia nel settore dei salumi, con una particolare specializzazione nel segmento del salame, che in quello delle carni fresche bovine e suine, sarà rappresentato da una pallina, disponibile in più colori e contenente diversi messaggi, che sarà utile a impreziosire gli alberi di Natale di tante famiglie, ricordando loro il valore della solidarietà. Clai donerà infatti queste palline ai propri clienti trade, che a loro volta le distribuiranno alla propria clientela, e così avanti lungo tutta la filiera commerciale. 

“Questo piccolo ma importante regalo è una testimonianza concreta di attenzione alla persona, quantomai necessario in tempi particolarmente precari come quelli attuali”, aggiunge Gianfranco Delfini, direttore marketing Clai. “Ci piace pensare a una sorta di ‘staffetta’, in cui il valore della solidarietà viene trasferito, attraverso una pallina, di mano in mano. Clai si pone al vertice di questa piramide di contaminazione positiva che si espande a ogni passaggio, dai clienti trade fino alle famiglie che fanno la spesa per i loro cari. Una grande operazione di condivisione e coinvolgimento unica nel suo genere e il cui alto valore simbolico rappresenta al meglio l’identità e il sistema valoriale della nostra cooperativa”. 

Siamo felici che Clai ancora una volta abbia scelto Banco Alimentare come charity partner per la sua campagna natalizia, probabilmente la più importante dell’anno”, sottolinea Giovanni Bruno, presidente Fondazione Banco Alimentare. “Soprattutto in un momento come quello attuale, segnato da una profonda crisi economica e sociale, abbiamo bisogno di partner fedeli e affidabili con cui condividere il nostro costante impegno a sostegno di chi è in difficoltà. Il nostro obiettivo è da sempre quello di ridare fiducia e speranza alle persone meno fortunate e possiamo raggiungerlo solo facendo squadra con chi realmente si mette in gioco con noi e ci resta vicino”.

Torna in cima