Crisi Ferrarini, Marina Natale (Amco): “La proposta di Pini è migliore dal punto di vista economico”

2021-02-23T10:20:08+02:0023 Febbraio 2021 - 10:20|Categorie: in evidenza, Salumi|Tag: , , |

Reggio Emilia – Marina Natale, Ad di Amco, società del Mise a fianco di Pini nella cordata per rilevare Ferrarini, ha spiegato i motivi della scelta alla commissione di inchiesta sul sistema bancario. Lo riporta il quotidiano Il Resto del Carlino. “Entrare nel concordato Ferrarini è stata una scelta di carattere puramente economico. Semplicemente, il soddisfo del 30% [dei creditori chirografari] risultava più attraente rispetto a quanto previsto nella soluzione concorrente presentata da altri soggetti”. Prosegue Natale: “Il nostro intervento si inquadra nella scorsa estate, e ha motivazioni fortemente economiche”. Amco ha infatti ritenuto che il soddisfo del 30% proposto da Pini fosse migliore “rispetto a un soddisfo massimo del 10% di cui solo un terzo per cassa”, riferendosi alla cordata Bonterre, Opas, Hp, Intesa e Unicredit. Sulla vicenda, com’è noto, è ancora tutto fermo in attesa di capire quale sarà il tribunale competente: Reggio Emilia o Bologna. La Cassazione dovrebbe pronunciarsi nelle prossime settimane.

Torna in cima