Dazi vino: attesa per oggi la decisione del governo Usa

2020-08-13T07:58:56+01:0012 Agosto 2020 - 09:57|Categorie: Vini|Tag: , , |

Washington (Usa) – È attesa per oggi, 12 agosto, la decisione dell’amministrazione Trump in merito all’introduzione di nuovi dazi sull’importazione di vini dall’Europa. Conseguenza diretta del contenzioso Boeing-Airbus, il deterioramento delle relazioni commerciali ha già comportato, per la Francia, una tassazione del 25% sull’import di vini fermi. Negli scorsi giorni, oltre 27mila dichiarazioni di contrarietà all’introduzione di nuove sanzioni sono state pubblicate sul portale del Dipartimento Usa del Commercio (Ustr). Un segnale positivo da parte della filiera del vino e del suo indotto statunitense, così come dalle diplomazie interessate, secondo Ernesto Abbona, presidente di Unione italiana vini (Uiv). Il cui Osservatorio rivela come, nel primo semestre dell’anno, gli ordini di vino italiano dagli Usa siano cresciuti del 2,9% a volume e dell’1,8% a valore sul 2019. Il Belpaese, con 980 milioni di dollari di vendite, si conferma primo fornitore degli Usa e allunga il passo sui competitor, con la Francia che – secondo le dogane – proprio a causa dei dazi aggiuntivi perde, nei primi sei mesi, il 25,3% a valore (fermo a 791 milioni di dollari); la Spagna il 12,3% (159 milioni di dollari).

Torna in cima