Grana Padano, nuove strategie di comunicazione e internazionalizzazione per affrontare le sfide del Covid

2020-10-21T10:43:56+02:0021 Ottobre 2020 - 10:42|Categorie: Formaggi|Tag: , , |

Desenzano del Garda (Bs) – “Siamo totalmente concentrati sul futuro, ma anche preoccupati”, spiega Renato Zaghini (in foto), presidente del Consorzio tutela Grana Padano, in un’intervista a Italia Oggi. “non dico per i consumi delle famiglie, che hanno premiato i formaggi sinonimo di salute a tavola, evidenziando una preferenza nei formati già pronti, quanto per la produzione legata al fuori casa. Pesa il 20% in Italia e il 40% negli Stati Uniti e in Europa dove le ricadute sono state importanti”. Zaghini rivela al quotidiano le strategie del Consorzio per far fronte alle sfide imposte dalla pandemia. Innanzitutto, sono stati intensificati i controlli nella filiera: “Un’attività costosa ma importante che coinvolge oltre 100 persone e muove 4 milioni di euro”, spiega Zaghini. Novità, poi, sul fronte della comunicazione, che racconterà anche il mondo degli allevatori e porrà forte attenzione sulla stagionatura. E’ prevista inoltre l’adozione di un nuovo logo più moderno e riconoscibile a partire dal 2022. Sono infine in programma nuove strategie per l’internazionalizzazione, viste le perdite legate alla ristorazione.

Torna in cima