Il prosciutto cotto alta qualità Coati premiato dalla guida ‘I salumi d’Italia’

2020-12-02T12:08:38+01:002 Dicembre 2020 - 12:08|Categorie: Salumi|Tag: , , |

Arbizzano di Negrar (Vr)“Il prosciutto cotto alta qualità Coati risulta morbido, delicato e dolce. Una sintesi di eleganza e tecnica che merita i 5 spilli”: questa la motivazione con cui la nuova edizione della guida ‘I Salumi d’Italia’, pubblicata nella collana de Le Guide de L’Espresso, ha attributo il massimo punteggio al prodotto di punta del Salumificio Coati. Un risultato di prestigio per l’azienda situata nel cuore della Valpolicella, guidata dalla famiglia che l’ha fondata e che oggi è arrivata alla quarta generazione, rappresentata dai fratelli Beatrice, Giampaolo e Federica Coati. “Il ‘segreto’ del nostro prosciutto cotto è la tecnica della lenta cottura a bassa temperatura (ben 22 ore), che la nostra famiglia porta avanti, generazione dopo generazione, per continuare a offrire salumi d’eccellenza”, spiega Massimo Zaccari, direttore commerciale del salumificio. La guida ha riservato una menzione speciale al Cuore Nobile, il prosciutto cotto Coati all’Amarone della Valpolicella Docg, e ha assegnato i tre spilli ad altri due prodotti aziendali: il Salame Milano, dalla tipica grana, e il Salame Ungherese, dalla grana finissima, entrambi realizzati con spezie e aromi naturali, privi di glutine e senza derivati del latte, e sottoposti a lenta stagionatura.

 

Torna in cima