Kluge (Oms Europa): “Non esiste consumo sicuro di alcolici”

2022-09-29T11:52:40+01:0029 Settembre 2022 - 11:52|Categorie: Beverage, Vini|Tag: , , , |

Gastein (Austria) – Parlare di “consumo nocivo di alcol significa che c’è anche un consumo non nocivo”, ma “non esiste livello sicuro di consumo, dobbiamo dire che anche la prima goccia aumenta i rischi per la salute”. Queste le parole di Hans Kluge, direttore dell’Oms Europa, nel corso di una videoconferenza in occasione dell’European Health Forum di Gastein, in corso in Austria dal 26 al 29 settembre. Rispondendo a una domanda di Ansa riguardo l’etichettatura degli alcolici, Kluge si è così espresso: “Sono pragmatico, procediamo passo dopo passo: prima il no alcol alla guida, poi quello sotto i 18 anni, poi le donne incinte e così via, fino a realizzare una società in cui le persone hanno gli strumenti per rimanere in salute”. Parole che giungono dopo le recenti dichiarazioni della stessa Organizzazione mondiale della Sanità, che mirerebbe a ridurre del 10% il consumo pro capite di alcolici entro il 2025. Con il suo intervento Kluge ha di fatto risposto – seppur in maniera indiretta – agli inviti di aziende e associazioni di categoria (leggi qui) a fare distinzione tra uso e abuso di alcolici, mettendo in guardia i consumatori nei confronti di “una nuova ondata di proibizionismo”.

 

Torna in cima