L’Ue è leader mondiale nell’esportazione di prodotti alimentari

Bruxelles (Belgio) – L’Unione europea è leader mondiale nel commercio di prodotti agroalimentari. A comunicarlo la Commissione Ue, con una relazione che segnala esportazioni pari a 138 miliardi di euro nel 2018 (+7% annuo). I prodotti agricoli costituiscono una percentuale del 7% sul valore totale dei beni esportati dall’Ue, al quarto posto dopo macchinari, altri beni manifatturieri e prodotti chimici. L’agricoltura e le industrie e i servizi connessi ai prodotti alimentari creano circa 44 milioni di posti di lavoro. La catena di produzione e di trasformazione alimentare rappresenta il 7,5% degli impieghi e il 3,7% del valore aggiunto totale dell’Ue. Le principali destinazioni rimangono Stati Uniti, Cina, Svizzera, Giappone e Russia, che coprono il 40% delle esportazioni. Vini e vermouth restano in cima alla lista dei prodotti esportati, seguiti da liquori e bevande alcoliche. al terzo posto i prodotti alimentari e varie preparazioni per la prima infanzia, cioccolato, pasta e pasticceria. Per quanto riguarda le importazioni, l’Ue è diventata il secondo importatore mondiale di agroalimentari, con 116 miliardi di euro, per una bilancia commerciale del settore in Ue che vanta un saldo positivo di 22 miliardi di euro netti.


ARTICOLI CORRELATI