Nella lista Igp dell’Ue entra il formaggio greco Krasotiri Ko

2019-12-24T09:58:47+01:0024 Dicembre 2019 - 09:58|Categorie: Formaggi|Tag: , , |

Bruxelles (Belgio) – Nuovo arrivato nella lista dei formaggi Igp europei. Si tratta del greco ‘Κρασοτύρι Κω’ (Krasotiri Ko)/’Τυρί της Πόσιας’ (Tiri tis Possias). Il ‘Krasotiri Ko’ o ‘Tiri tis Possias’ è un formaggio a pasta molle a base di cagliata ottenuta dal latte di pecora o di capra, pastorizzato o crudo, oppure da una miscela di latte ovino e caprino con l’aggiunta di caglio. Questo prodotto viene lasciato maturare in salamoia per almeno un giorno e successivamente in fecce di vino, denominate ‘possia’, per almeno un mese. La ‘possia’ è un composto denso di sedimenti di vino rosso bolliti, o fecce, ricco di aromi, la cui lavorazione è tramandata da generazioni. Completamente bianco all’interno, all’esterno assume una colorazione rossastra dovuta al colore delle fecce. Il latte è proveniente animali di razza ovina e caprina allevati tradizionalmente sull’isola di Kos.

Torna in cima