NielsenIQ: nell’ultimo anno la Mdd cresce in volume dello 0,8%. Calo del -2,8% per l’Idm

2023-11-27T12:31:47+01:0027 Novembre 2023 - 10:37|Categorie: in evidenza, Mercato, Retail|Tag: , , |

Milano – I dati più recenti sulle vendite in Gdo diffusi da NielsenIQ segnalano un mercato in difficoltà sul piano dei volumi. Nelle 52 settimane terminanti il 5 novembre, il numero delle confezioni dei prodotti a marchio del distributore è cresciuto dello 0,8%, come riporta Repubblica Affari&Finanza. La marca industriale, invece, registra un calo del 2,8% a volume, a fronte di un dato complessivo della Gdo pari a -1,5%. Un trend che risulta ancora più evidente con la partenza del trimestre anti-inflazione, in cui le insegne hanno offerto una serie di prodotti a marchio proprio per contrastare il carovita. Quanto alle vendite a valore dell’ultimo anno, la Mdd registra un +13,7% per un fatturato di circa 30 miliardi di euro e una quota di mercato del 31,5%. Nell’arco di un anno, spiega sempre Repubblica Affari&Finanza, la Mdd ha sottratto 1,1 punti percentuali all’industria di marca, che ha messo a segno una crescita a valore dell’8% totalizzando 64,96 miliardi di euro.

Quali sono le ragioni di questi nuovi equilibri? Secondo NIQ, il principale driver d’acquisto della Mdd è la convenienza: il 43% dei consumatori italiani considera la PL una buona alternativa ai grandi marchi; il 38% ritiene che siano prodotti con un buon rapporto qualità-prezzo, mentre il 37% dichiara che alcuni prodotti Mdd siano di qualità superiore o uguale a quelli di marca. Tra le diverse referenze a marchio del distributore, quelle con le performance più interessanti sono le linee core e primo prezzo. Queste ultime, in particolare, hanno visto un aumento delle vendite pari al 37,5% negli ultimi 12 mesi. Le linee premium, invece, registrano un incremento contenuto, del 2,8%. Ottimi risultati, infine, per la Mdd bio: cresce infatti del 25,9% nell’ultimo anno.

Torna in cima