Nomina Comitato nazionale vini Dop e Igp: richiesto intervento d’urgenza del premier Gentiloni

2018-03-27T10:57:45+02:0027 Marzo 2018 - 10:57|Categorie: Vini|Tag: , , , , |

Roma – Il mondo del vino italiano al gran completo scrive al premier Paolo Gentiloni, che ha sostituito a capo del Mipaaf l’ex ministro Martina, dimessosi lo scorso 13 marzo. Con una lettera aperta, Alleanza delle Cooperative Italiane, Assoenologi, Cia, Confragricoltura, Federdoc, Federvini e Unione Italiana Vini domandano un intervento d’urgenza in merito al decreto di nomina per il prossimo triennio del Comitato nazionale vini Dop e Igp. “Il Comitato è organo indispensabile per l’approvazione delle modifiche dei disciplinari delle Denominazioni, ed in sua assenza oltre 50 Denominazioni si trovano in una situazione di stallo, che conseguentemente ostacola la competitività del settore sia sul mercato nazionale che internazionale”, è spiegato. Viene sollecitata, di conseguenza, l’emanazione di un provvedimento per non mettere in discussione le modifiche che i produttori attendono per la prossima vendemmia.

Torna in cima