Pere: la produzione cala del 75%. Alleanza Cooperative lancia l’allarme al Masaf

2023-11-29T09:50:08+01:0029 Novembre 2023 - 09:50|Categorie: Ortofrutta|Tag: , , , |

Roma – Nel 2023 in Italia sono state raccolte 180mila tonnellate di pere, il 75% in meno rispetto ai volumi prodotti nel 2018 (mentre 12 anni fa se ne producevano 926mila tonnellate). Il calo è di natura strutturale: le superfici investite a pero sono calate del 35% dal 2011 al 2023, con circa 15mila ettari perduti. Questi sono alcuni dei dati presentati da Alleanza Cooperative Agroalimentari, con il supporto di Nomisma, in un incontro organizzato presso il Masaf per fare il punto sulla crisi del settore.

Numerose le calamità che hanno causato il drastico calo produttivo nel 2023: dalla cimice asiatica alle gelate tardive, dalla siccità ai danni dell’alluvione. Al calo della produzione si è poi aggiunto anche il calo dei prezzi per via del deterioramento qualitativo. La profonda crisi produttiva dell’Italia è ulteriormente complicata da uno scenario mondiale che vede la produzione Ue in contrazione (-12,2% dal 2020 al 2022) e la crescita di paesi extra-Ue, come l’Argentina (+13,8% negli ultimi due anni).

Cosa fare per rilanciare la pericoltura? “I 10 milioni stanziati dal ministro Lollobrigida”, ha dichiarato il presidente di Alleanza Cooperative Agroalimentari Davide Vernocchi, “sono un primo passo, ma non sufficiente a coprire le perdite. […] Chiediamo dunque al ministero di mettere in campo nuovi interventi nel 2024”. Alleanza sostiene poi la necessità di introdurre tecniche di coltivazione innovative.

Il sottosegretario all’Agricoltura, Patrizio La Pietra, ha così commentato: “Il Governo ha stanziato 10 milioni di euro a sostegno del comparto. […] L’attenzione nei confronti dei lavoratori del settore è massima: nella legge di Bilancio 2024 abbiamo inserito la misura della cambiale agraria per il settore ortofrutticolo, con uno stanziamento previsto di 20 milioni di euro, per garantire liquidità alle imprese del settore”.

Immagini fornite da Alleanza Cooperative Agroalimentari, dati Nomisma

Torna in cima