• Peste suina

Peste suina, Zucchella (Cia Pavia): “situazione a livelli insostenibili”

2023-12-01T11:15:12+01:001 Dicembre 2023 - 11:13|Categorie: Carni, Salumi|Tag: , , , |

Pavia – “A causa delle restrizioni, la situaizone ha raggiunto ormai livelli insostenibili”. Lo afferma sulle pagine del Sole 24 Ore il presidente di Cia Pavia, Carlo Emilio Zucchella, che prosegue: “Gli allevatori non hanno alcuna entrata da quasi due mesi, nel frattempo lievitano costantemente i costi di mantenimento degli animali, della sorveglianza veterinaria e dell’applicazione delle misure di biosicurezza”. Zucchella parla di perdite per oltre 100 milioni di euro nella sola provincia di Pavia. In Lombardia, dove vengono allevati circa 5 milioni di maiali, già 40mila capi sono stati abbattuti per le norme di restrizione.

I problemi sono numerosi: i suini devono essere mantenuti oltre il tempo medio, le carcasse non possono essere vendute, ci sono gli extra-costi dei controlli e si aggiunge l’emergenza liquami (legata all’impossibilità di riversare i reflui in quanto potenzialmente infetti). “A tutto questo gli allevatori stanno facendo fronte solo con soldi propri”, continua Zucchella, “perché né a livello nazionale né dalla Regione è ancora arrivato un euro. Arriveremo ai primi di dicembre con 60mila capi da macellare il prima possibile: numeri esorbitanti. È giunto il momento di decidere: o si abbattono gli animali, auspicando indennizzi, oppure dovranno essere limitate le zone di protezione e sorveglianza”.

L’Ue ha recentemente deciso di allentare le restrizioni volte al contenimento della peste suina africana: leggi qui la notizia.

Torna in cima